Farfalle come bioindicatori

Farfalle come bioindicatori. Un seminario a Torre

Domenica 30 Ottobre, l’Associazione Polyxena organizza il workshop “Le farfalle come bioindicatori“, una mattinata dedicata all’identificazione, al monitoraggio e agli studi sulla conservazione della biodiversità di questi insetti.

Il seminario si terrà al Centro Visita del Parco dell’Alta Murgia “Torre dei Guardiani”. L’evento è gratuito e si configura come una giornata di formazione aperta a tutti: studenti, educatori ambientali, liberi professionisti in campo ambientale, appassionati e semplici curiosi. Tema principale dell’incontro sarà quello di impostare, principalmente nelle aree protette della Regione Puglia, un “monitoring scheme”: uno schema di acquisizione dei dati sulla presenza delle farfalle. Da diversi anni indagini di questo tipo vengono condotte in tutta Europa, ma nel contesto mediterraneo risultano ancora poco diffuse. Uno strumento di questo tipo potrà essere utile per valutare e monitorare lo stato di salute dell’ambiente, utilizzando le farfalle come indicatori dello stato di salute dell’ambiente. Si potranno così indagare i possibili impatti delle attività umane e dei cambiamenti climatici, ad esempio nel monitoraggio di aree parco o negli agroecosistemi.
In quest’ottica, fondamentale può essere il ruolo dei cittadini e il loro coinvolgimento nelle attività, affiancati anche da organismi internazionali, come la Butterfly Conservation Europe e la European Citizen Science Association, delle quali Polyxena è partner per l’Italia.

L’inizio delle attività è previsto per le ore 10. Termine attività ore 13:00.

Per partecipare è necessario prenotare, telefonando al numero 080.3743487 (dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 18.30) oppure inviando una mail all’indirizzo prenotazionitorredeiguardiani@gmail.com, indicando il numero dei partecipanti e il numero di telefono di uno dei referenti del gruppo. E‘ possibile prenotarsi entro e non le 12 di venerdì 28 ottobre. I prenotati potranno essere ricontattati dallo Staff del Centro Visite Torre dei Guardiani per comunicare eventuali informazioni pratiche sul laboratorio. L’evento potrà essere annullato nel caso in cui non si raggiunga il numero minimo di partecipanti o in caso di avverse condizioni climatiche.

L’escursione è a cura dell’ATS “Torre”, l’Associazione Temporanea di Scopo, “Torre” formata da Di.Di. srl (Oasi Naturale di Torre Calderina), Laetitia, Terrae, Ulixes, Verderame, che ha in gestione il Centro Visita Torre dei Guardiani. Alcune delle attività in programma sono in collaborazione con le 29 associazioni partner dell’ATS. Il programma completo degli eventi e delle escursioni è disponibile sul sito istituzionale del Parco www.parcoaltamurgia.gov.it. Al Centro Visita, in contrada Jazzo Rosso, a Ruvo, nella sede del Parco, a Gravina, e presso l’Officina del Piano, a Ruvo, sarà possibile recuperare anche la copia cartacea del programma, che contiene, fra le altre cose, il “vademecum del buon escursionista”, con consigli pratici per affrontare al meglio i percorsi proposti. Il programma è disponibile anche sulla fan page del Centro Visita Facebook “Centro Visite Torre dei Guardiani”.